La  progettazione  didattica,  muovendo dal  principio  della  collegialità,  della responsabilità   e   della   condivisione  delle scelte,  consente  un'organizzazione razionale del lavoro scolastico, in cui ogni insegnante contribuisce alla definizione delle linee di programma del processo educativo volto al raggiungimento della piena formazione degli alunni.

La  Scuola  Primaria  “Bilingue”,  nel  definire  la  sua  proposta  formativa, procede ad un attento esame della situazione di partenza degli alunni e dei loro bisogni,  delle  risorse  umane,  professionali  e  strumentali  della  scuola  e  delle opportunità offerte dal territorio in termini di strutture e di agenzie educative. I percorsi  didattici,  supportati    da  un  gran  numero  di  attività  aggiuntive  ed integrative, sono costituiti in maniera da sollecitare nei bambini un lavoro mentale creativo,  che  conduce  all'acquisizione  di  adeguate  conoscenze  e  competenze spendibili in altri contesti. Il curricolo è definito per percorsi aderenti ai concreti bisogni degli alunni, in cui i modelli di programmazione lineari sono sostituiti dai modelli reticolari con obiettivi correlati gli uni agli altri, funzionali alle esperienze di ricerca, caratterizzati da controlli e verifiche puntuali.

Gli obiettivi formativi, le procedure di progettazione, gli interventi individualizzati del servizio scolastico, considerato nei suoi aspetti curricolari ed integrativi, trovano corrispondenza in:

 

::   Unità di apprendimento 

::    Piani di studio personalizzati  

::    Piano Educativo Individualizzato